IPmotive
Il sistema informatico Geo2 presenta i seguenti principali blocchi funzionali:

  • Acquisizione di dati in modalità asincrona dal campo attraverso sensori e reti di sensori opportunamente dislocati sul territorio ed interfacciati attraverso un midleware specializzato
  • Acquisizione di dati in modalità sincrona da altri sistemi come ad esempio archivi di dati storici, anagrafiche di clienti ed utenze, elaborazioni da sistemi gestionali, rilievi manuali o semiautomatici e data-entry.
  • Archiviazione ed organizzazione dei dati in una base dati nel sistema Geo2
  • Correlazione attraverso metadati elaborati sugli archivio dei dati e supporto la Gestione Operativa Geografica.

 
Supporto alle decisioni per la Gestione Operativa Geografica
Lo sviluppo dell’ambiente consente il supporto per i servizi di Gestione Operativa Geografica, utilizzando e rendendo disponibile una grande quantità di dati con procedure di reperimento semplici ed efficaci, ottimizzando l’utilizzo delle risorse computazionali e non solo.
Partendo dall’analisi di alcuni ambiti applicativi Geo2 focalizza l’attenzione sulla necessità di valorizzare ed utilizzare le risorse disponibili su un territorio nel rispetto dei vincoli derivanti dalla salvaguardia e protezione delle risorse stesse. Per ciascun ambito applicativo è realizzato un modello che focalizza tale aspetto, mettendo in relazione il “valore delle risorse consumate” con “il valore delle risorse da proteggere” insieme agli altri fattori che insistono sullo scenario (vincoli territoriali, caratteristiche sociali, economici e culturali del territorio, eventi calamitosi e rischi ambientali, caratteristiche delle reti ed infrastrutture …).

Obiettivo dell’attività di ricerca e sviluppo è l’individuazione e realizzazione di strumenti in grado di correlare ed incrociare dati eterogenei attraverso l’uso di un potente linguaggio e di opportuni wizards, ed altri tools.
Il sistema Geo2 è in grado di utilizzare le basi di dati di provenienza eterogenea fornendo un potente strumento di analisi e supporto alle decisioni, sia per poter effettuare simulazioni o predizioni a fronte di determinati eventi, e sia per condividere informazioni complesse per specifici settori e scenari, altrimenti difficilmente disponibili.

Geo2-SensoriDisp
 
Geo2-SistemaInformatico
 
I metadati
Il progetto Geo2 inquadra le informazioni di tipo geografico all’interno del paradigma documentale così da semplificarne l’integrazione con altri tipi di informazioni. L’astrazione in metadati consente di effettuare correlazioni su dati eterogenei con flessibilità e semplicità operativa.
In questo modo sono raccordate le descrizioni “istantanee e microscopiche” di eventi e dati acquisiti da sensori dislocati sul territorio, con un insieme consistente di dati storici e di altri acquisiti da fonti eterogenee (es. anagrafica, gestionale, rilievi …) per una migliore interpretazione delle dinamiche con interpretazioni statistiche, correlazioni ed analisi su periodi lunghi.
 
Allarmi e protezione ambiente
Nell’ambito del progetto Geo2 si sono sperimentate alcune rappresentazioni delle informazioni associate ad eventi, quali quelli generati da sensori, con il duplice obiettivo di raccoglierle in collezioni significative e di caratterizzarle mediante metadati. L’insieme dei metadati consente di semplificare l’instaurazione di relazioni logiche sia tra le diverse tipologie di eventi sia tra gli altri tipi di documenti presenti nel sistema.
Ritorna